Maybe the Temple of Quirinus Is Somewhere Else?

A little over a year ago, the Italian press — it never really made it to the English press, I don’t think — was abuzz with the discovery of a statue of a maenad which, it was suggested, might have confirmed the location of the Temple of Quirinus on the Quirinal, specifically under the gardens of the Quirinal Palace (Temple of Quirinus Found?). Today we read in Il Messaggero that Filippo Coarelli is suggesting it lies under the Palazzo Barberini (and I think Adriano la Regina concurs). Ecce:

Fino ad oggi l’ipotesi più accreditata lo collocava sotto i giardini del Palazzo del Quirinale. Ma il Tempio del dio Quirino, il grandioso monumento sorto sul colle «Quirinalis» che affonda le sue origini nell’età della fondazione di Roma e ricostruito da Cesare e poi da Augusto, giacerebbe invece sotto Palazzo Barberini. Ne è sicuro il famoso archeologo e divulgatore di storia romana Filippo Coarelli che oggi comincerà il suo nuovo ciclo di lezioni al Museo nazionale romano di Palazzo Massimo alle Terme, diretto da Rita Paris, per illustrare le sue più recenti ricerche che fanno il punto su una serie di scoperte frutto delle campagne di scavo almeno degli ultimi vent’anni.

GLI SCAVI
«La localizzazione del Tempio di Quirino sarà uno dei temi cruciali delle nuove lezioni – annuncia Filippo Coarelli – Il complesso monumentale sta proprio sotto Palazzo Barberini e non certo sotto i giardini del Quirinale. È d’accordo con me anche Adriano La Regina (ex soprintendente archeologico, ndr.) e si può dimostrare», ribadisce lo studioso. Gli indizi chiave, come racconta Coarelli, sono emersi dallo studio dei risultati ottenuti da una serie di scavi, alcuni storici (risalenti al 1901), altri più recenti e ancora inediti, che hanno consentito all’archeologo di ricomporre come un puzzle il cuore dello straordinario monumento: «Il tempio va collocato tra via Barberini e via delle Quattro Fontane», ribadisce Coarelli. Durante i lavori per l’adeguamento dell’ingresso alla galleria d’arte di Palazzo Barberini , venero riportate alla luce possenti murature (oltre ad una serie di ambienti in parte affrescati), identificabili oggi con le sostruzioni del grande podio-platea del tempio che sorgeva sul colle primitivo del Quirinale. E porzioni delle imponenti fondamenta del tempio sarebbero riscontrate anche sul lato di via Barberini.

LA MAPPA
Per Coarelli la mappa del tempio è tutta da ribaltare. Anche perchè nel 2007 proprio al Quirinale si apriva una mostra «Cercando Quirino», con cui l’ illustre archeologo Andrea Carandini presentava i risultati delle indagini col georadar condotte nei giardini del Quirinale e ricostruiva il Tempio esattamente sotto il palazzo presidenziale. Per Coarelli, invece, i resti individuati sotto la Casa degli italiani avrebbero tutt’altra identità: «Lo scavo del traforo nel 1901 rimise in luce una fetta di gigantesca struttura residenziale identificabile, grazie al ritrovamento dei tubi con epigrafi, a Plauziano il famoso suocero dell’imperatore Caracalla». Secondo le fonti, è sulla sommità del «Quirinalis» (uno dei quattro colli primitivi che formeranno il grande Quirinale) che venne edificato il Tempio di Quirino.

E’ noto che nel 293 a.C. il console Lucio Papirio Cursore ordinò la fondazione nel sito di un tempio dedicato al dio Quirino, ed è molto probabile che lo costruì su un santuario più antico risalente alle popolazioni sabine che in età arcaica occupavano il colle. L’unica raffigurazione ce la offre un rilievo in marmo (II sec.) rinvenuto a piazza Esedra nel 1901 (oggi nei depositi di Palazzo Massimo). A descriverlo è l’architetto Vitruvio (ordine dorico con doppio colonnato, circondato da un portico). Eppure la sua posizione rimaneva col punto interrogativo. «Il mons Quirinalis, il Quirinale primitivo non poteva stare oltre via delle IV Fontane», chiarisce Coarelli. Quindi il tempio si sarebbe dovuto sviluppare verso largo S. Susanna.

… the original article also includes an (as always) unembeddable video of work being done on the Pyramid of Cestius

About these ads

One thought on “Maybe the Temple of Quirinus Is Somewhere Else?

  1. If this is accurate perhaps Carandini is right?

    http://tinyurl.com/bnjkqqq OR

    http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/Gazetteer/Places/Europe/Italy/Lazio/Roma/Rome/_Texts/Lanciani/LANPAC/4*.html

    [Scroll down to]

    “For our present purpose we shall take into consideration only the first part, between the Quirinal Palace and the Quattro Fontane. It was bordered on the north side by the Temple of Quirinus, discovered and demolished in1625, and by the Capitolium Vetus, also destroyed in1625, by Pope Barberini.”

    On the ‘Plan’ there you can see the ‘Royal Gardens’ where the excavation is/was.
    And to the right across the Via ‘Quattro Fontane’ (which follows the un-named ancient street) marked ‘Temple of Flora’ is where today’s Palazzo Barberini is located.

    http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/Gazetteer/Places/Europe/Italy/Lazio/Roma/Rome/_Texts/PLATOP*/Quirinus.html

    Re; ‘Temple of Quirinus’ “Its site is determined by the discovery of inscriptions to be on the north side of the Alta Semita and probably in the eastern part of the present gardens of the royal palace, near the edge of the hill”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s