Big Restoration Plans for the Colosseum

The incipit of a piece in Il Messaggero detailing restoration plans for the Colosseum (which began last year), including a less conspicuous fence, changing the lighting, and assorted other things with the ultimate goal of making all levels accessible to the public (I think):

Il terremoto del 2009 ha fatto danni e già si sta provvedendo. Altri lavori, grandi lavori, interesseranno a breve il simbolo di Roma, il Colosseo. «Il restauro è un progetto che fa parte dell’Alto piano strategico di sviluppo – annuncia il sindaco Gianni Alemanno – e sarà fatto con sponsor privati, il costo è elevato, pari a 20 milioni di euro. I lavori partono quest’anno».

Già a primavera i primi cantieri di quella che sarà una ristrutturazione complessiva: la Soprintendenza archeologica di Stato ha elaborato un progetto generale di restauro di tutto l’Anfiteatro Flavio, dagli ipogei all’ultimo livello, sollecitata particolarmente dal sindaco (che in passato ha definito il Colosseo «la sua inquietudine quotidiana») e incentivata dai fondi messi a disposizione dai Beni culturali con l’arrivo del commissario straordinario per l’area archeologica Roberto Cecchi (incarico assegnato inizialmente al capo della Protezione civile Guido Bertolaso, che ha lasciato per seguire il terremoto in Abruzzo).

Un progetto importante: pulizia della parte esterna, restauro, recinzione disegnata ad hoc e meno vistosa (l’attuale cancellata in tubi innocenti verrà sostituita e arretrata quasi a creare un’area pedonale: sarà meno vistosa, molto alta, tipo quella del Foro, del colore della pietra pulita), illuminazione studiata da un architetto della luce, spostati più all’esterno anche i metal detector. Almeno un anno, la stima della durata dei lavori. Attico, settore Stern, terzo ordine e ipogei, per un costo di 1,8 milioni di euro: «in realtà i lavori sono già iniziati a luglio scorso – spiega il commissario straordinario Roberto Cecchi – tutta la parte legata ai pronti interventi, in particolare al piano alto che ha risentito del sisma del 2009, quando le criticità già esistenti nell’area più esposta sono diventate urgenze. Per la parte sottostante sono in corso tre perizie di spesa. L’obiettivo finale è rendere fruibili tutti i livelli, è un peccato che siano tali solo il basamento e il primo piano. Abbiamo approfittato, per andare ad analizzare meglio lo stato del Colosseo, di quanto recita l’ordinanza dell’11 giugno scorso, disposizioni urgenti della Protezione civile, che chiede di garantire allo stesso modo sicurezza e fruizione dei beni». Quest’anno si comincia, i cantieri sono previsti a primavera, anche se Cecchi precisa: «E’ un progetto che in termini finanziari va al di là delle risorse disponibili».

more …

via Colosseo, grande restauro a primavera | Il Messaggero.

One thought on “Big Restoration Plans for the Colosseum

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s