Finds at Vicus Martis Tudertium

Not sure if anyone saw our last From the Italian Press compilation a couple of days ago (since I forgot to give it a title), but one of the items therein was hyping the upcoming (at the time) dig at Vicus Martis Tudertium … turns out they (including John Muccigrosso, whose name will be familiar to many of our readers) are finding some important stuff. From the AGI coverage:

Lungo l’antica Via Flaminia si concentrano le indagini che, come spiegato da Paolo Bruschetti, Ispettore della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, ”ha visto una stretta collaborazione tra Soprintendenza, Comune di Massa Martana, Intrageo (impresa archeologica di Todi) e Drew University di Madison, New Jersey”. Agli scavi, sotto la direzione del prof. John Muccigrosso dell’universita’ americana, partecipano studenti americani con l’assistenza di un’equipe italiana. Il sito in esame conferma la presenza di un grande insediamento, una vera citta’ da riportare alla luce e rendere fruibile. Fatto non meno importante consiste nell’ipotesi offerta dalle ultime prospezioni geomagnetiche svolte in collaborazione con il Centro Eccellenza del Dipartimento Uomo e Territorio dell’Universita’ di Perugia.
Queste tecnologie hanno permesso di individuare strutture presenti nel sottosuolo anche a notevoli profondita’. Le prospezioni hanno interessato vaste aree esterne allo scavo e, oltre a stimare in circa 6 ettari la superficie urbanizzata del sito archeologico, fanno ipotizzare che la vecchia Via Flaminia corra all’interno del sito e non davanti, come e’ stato supposto finora dalla presenza e dall’orientamento della chiesa. ”Sotto un canale di drenaggio – ha annunciato il professor Muccigrosso – abbiamo trovato una tomba alla cappuccina”. Questo tipo di tomba era molto comune ed e’ stata usata per secoli, quindi e’ difficile da datare senza altre indicazioni. ”Allo stato attuale delle nostre conoscenze – ha concluso il dott. Bruschetti – il Vicus Martis Tudertium si configura come uno dei siti piu’ importanti della nostra regione”. L’iniziativa, inserita in un piu’ vasto programma di valorizzazione del territorio di Massa Martana e dei comuni di Acquasparta e S. Gemini, situati lungo l’antica Via Flaminia, proseguira’ nello scopo di migliorare la fruizione dei luoghi d’importanza storico-archeologica, ambientale e culturale.

After consulting folks on the Classics list and Twitter, the ‘tomba alla cappuccina’ is what is (apparently) usually translated as a ’tile tent’ burial. The practice was used in several periods and by several cultures, so, as Dr. Muccigrosso says, other evidence will be needed to firmly date the site.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s